Botanica, Cultura, Firenze, Storia
Leave a comment

Il Giardino

Il Tiepidario del Giardino dell'Orticoltura

Il Tiepidario del Giardino dell'Orticoltura

Nell’ Ottocento si diffuse la moda del giardinaggio.

A Firenze, città che nel 1852 era all’avanguardia, l’Accademia dei Georgofili propose l’apertura di un giardino dell’Orticoltura.

Nel 1859 nacque, così, il Giardino dell’Orticoltura fiorentino, in un terreno fuori porta San Gallo, all’inizio di via Bolognese, nel quale venne allestito con un piantatoio, un pomario e uno spazio per le piante ornamentali. Quando un giornalista della Nazione vide, per la prima volta in Italia, questa imponente struttura realizzata per ospitare le piante tropicali, la definì “Palazzo di Cristallo”.

Collaudato per scopi espositivi, il giardino ospitò un’altra mostra nel 1887, in onore della quale venne realizzato anche un Cafè Restaurant.

Dopo la prima Guerra Mondiale, però, la Società di Floricoltura Italiana subì un lento ma inesorabile declino e si trascinò dietro la fortuna di questo luogo incantato.

Negli anni ’30, il Giardino dell’Orticoltura venne acquistato dal Comune che lo restaurò e lo trasformò in Giardino Pubblico.

Da questo posto senza tempo si gode della vista più bella per vedere i fuochi d’artificio della notte di San Giovanni, Patrono di Firenze, il 24 Giugno.


(In collaborazione con Mariacristina Maffeo)

Melissa Pignatelli

Rispondi