Cultura, Parole utili, Storie d'Altri
Leave a comment

Qual è la definizione antropologica di “setta” ?

Gruppo di persone appartenenti alla medesima tendenza religiosa unite da un forte impegno reciproco. I membri di una setta tendono a considerarsi i “veri credenti” e a salvaguardare la differenza con gli altri credenti.

La setta va distinta dal gruppo ereticale: la prima infatti non professa necessariamente principi contrari all’ortodossia, ma può semplicemente indicare tendenze diverse coesistenti all’interno della religione. In questo senso i movimenti ebraici hassidim, così come molte Confraternite islamiche, possono essere considerati tali.

Numerosissime sono oggi le sette di derivazione cristiana, buddhista o induista, presenti negli Stati Uniti, nell’America Latina e in Africa, che adottano forma di sincretismo e tengono conto della cultura locale. Nel passato alcune sette divennero famose per i loro rituali segreti o per le loro azioni terroristiche o sanguinarie: ricordiamo la setta dei Thug, che rendeva il culto alla dea Kali, distrutta dagli Inglesi nel 1940; quella ismailita degli “Assassini”; infine quella islamica defli Hund del Sind alla fine del XIX secolo.

La Redazione

Definizione del Dizionario di Antropologia, a cura di Ugo Fabietti e Francesco Remotti, Zanichelli, 2001.

Fotografia di Bernardo Ricci Armani, Kai Din Tomb, Hue, Vietnam, Photographingaround.me

La Redazione

Rispondi