Cultura, In primo piano, Scienze Sociali
Leave a comment

Giovanna Marini e la ricerca sulla musica popolare italiana

Cosa c’è a sud della musica? A raccontarlo è Giovanna Marini, antropologa della musica popolare italiana e compositrice, nel film-documentario A Sud della Musica – la voce libera di Giovanna Marini. Un viaggio alla scoperta della cultura musicale dell’Italia scritto da Giandomenico Curi, Tommaso Faggiano e Fabrizio Lecce, le cui riprese inizieranno tra la fine del 2017 e l’inizio del 2018.

In quest’Italia, così diversa da Nord a Sud, le espressioni musicali cambiano secondo il clima, la cultura, la storia,  Giovanna Marini con la sua musica esigente reinterpreta, ripercorre e riscrive tutto il repertorio musicale italiano ostinandosi a tenere viva la memoria dei luoghi, dei sapori, degli odori e i colori di queste culture che si perdono tra passato e presente.

Il viaggio che Giovanna percorre la riporta sempre verso Sud, dove le ultime rughe di quel passato sono ancora presenti sotto forme diverse. Quel sud dimenticato, che ha dimenticato ma che non si vuole dimenticare. Il suo paziente lavoro ci restituisce le numerose sfumature di questo meraviglioso mosaico che sono la cultura, la musica popolare e tutte quelle particolarità che caratterizzano ogni tradizione locale.

Cosa sono diventati quei luoghi dove un tempo si cantava?

La musica popolare, da molti considerata d’appendice, rappresenta l’anima di un’Italia sempre più scollata e che fatica a riconoscersi. Il merito di Giovanna Marini è quello di farla vivere sempre e comunque ed in tutte le sue forme.

A Sud della Musica – la voce libera di Giovanna Marini  è, dunque, un film-documentario sulla sua storia  personale e sulla storia delle culture italiane finanziato attraverso una campagna di crowd-funding per le produzioni dal basso. Il collettivo Meditfilm, attivo sul territorio pugliese da svariati anni, in collaborazione con il progetto Luoghi e Visioni – Frammenti di Antropologia Visuale ha attivato una raccolta fondi per finanziare e realizzare l’intero progetto.

Questa campagna è ancora attiva: per partecipare alla raccolta fondi è possibile visitare la scheda sul sito Produzioni dal Basso, qui.

Il documentario è un viaggio incontenibile e inesauribile di una viandante instancabile che non vuole smettere di inseguire e raccontare tutte le particolarità di questa cultura in pericolo.

La Redazione

Giovanna Marini è nata a Roma nel 1957, ha studiato musica e nel tempo è diventata colonna portante del cantautorato femminile italiano. in campo etnomusicologico è una figura di riferimento per le sue ricerche sul canto sociale e la cultura orale italiana.

 

Il trailer del documentario è invece disponibile qui sotto.

La Redazione

Rispondi