Cultura, Storie d'Altri
Leave a comment

La vita degli Sherpa dell’Himalaya raccontata in un cortometraggio

himalaya sherap storie d'altri antropologia cortometraggio cultura nepal portatori d'alta quota

Tra le vette più alte del mondo, sulla catena dell’Himalaya, al confine tra India, Cina, Nepal e Buthan, in un luogo all’apparenza inospitale, vive la popolazione degli Sherpa. Affrontano i climi rigidi dell’altitudine in piccole comunità disseminate all’ombra delle montagne. Durante le stagioni estive, gli Sherpa scalano, carichi di bagagli e vettovaglie, le montagne insieme ai gruppi di alpinisti e turisti che giungono da tutto il mondo per sfidare le vette più famose come l’Everest e il K2, mentre durante l’autunno e l’inverno risiedono a valle nella propria casa.

Per alcuni Sherpa la scelta di svolgere un lavoro tanto difficile è praticamente obbligata, non avendo ricevuto istruzione non possono essere impiegati negli uffici o nelle attività della città e usano quindi la loro profonda conoscenza delle vette per guadagnare il necessario al sostentamento della propria famiglia. Il portatore di alta quota è però un lavoro pericoloso e  capita che alcune famiglie perdano un membro durante le stagioni di lavoro. Per evitare di perdere il guadagno vengono sostituiti dai giovani, i quali sono costretti ad interrompere il percorso scolastico.

Gli Sherpa e l’Himalaya vivono in relazione l’uno con l’altro in armonia, nonostante la difficoltà di adattamento in un ambiente così rigido. La storia di Apa (che in italiano significa “amato da tutti”) giovane Sherpa del Nepal raccontata nel cortometraggio Loved By All, The story of Apa Sherpa, offre uno sguardo inusuale nella vita di una famiglia Sherpa immersa in un paesaggio tanto bello quanto monumentale.

La Redazione

In fotografia un fotogramma del cortometraggio Loved By All, The story of Apa Sherpa, Sherpa Cinemas, 2018 © Sherpa Cinemas.

La Redazione

Rispondi