Author: Barbara Palla

migranti come risorse utili autosufficienti integrazione aiuto umanitario accolgienza

L’aiuto umanitario e l’integrazione dei migranti, l’analisi di Barbara Harrell-Bond

Come si può aiutare efficacemente i rifugiati nel processo di integrazione nella società di accoglienza? Da questa complessa, e quantomai attuale, domanda si muove l’analisi dell’antropologa britannica, nonché fondatrice del Centro per gli Studi sui Rifugiati dell’Università di Oxford, Barbara Harrell-Bond raccolta e lungamente argomentata nel saggio Imposing Aid: Emergency Assistance to Refugees (“Imporre l’aiuto: […]

doppia assenza Abdelmalek sayad, dalle illusioni dell'emigrato alle sofferanze dell'immigrato

Cos’è la “doppia assenza” dell’immigrato, secondo Abdelmalek Sayad

“La migrazione è un fatto sociale totale e per comprenderlo è necessario indagarne ogni aspetto senza limitarsi a dipingerlo come un fenomeno solamente economico o demografico”: con questo assunto il sociologo franco algerino Abdelmalek Sayad spiega nel suo  saggio Doppia Assenza. Dalle illusioni dell’emigrato alle sofferenze dell’immigrato (Raffaello Cortina Editore, 2002) come il binomio emigrazione – […]

Migranti: risorse umane non percepite, riflessioni dal campo di Leros

I richiedenti asilo, nel vivere in strutture di permanenza temporanea comunemente chiamate hotspot, si confrontano con una serie di limiti. I vincoli, che si colgono ponendosi dal punto di vista del migrante, derivano sia dal sistema di accoglienza, sia dalle regole che  – di fatto – impediscono alle persone in transito di essere percepiti come risorse utili alla vita attiva della […]

L’empatia, uno strumento per conoscere e accettare il diverso

Nonostante non vi sia accordo sulla corretta definizione, l’empatia non deve essere considerata al pari di un comune sentire, sia esso la simpatia o la compassione, o come uno strumento per leggere la mente. L’empatia è un mezzo prosociale di conoscenza dell’altro. Solo dall’incontro effettivo con l’alterità, spiega Laura Boella nel libro Empatie, L’esperienza empatica nella […]

persone e non persone sociologia cultura alessandro dal Lago migranti migrazione

“L’umanità è divisa tra persone e non-persone”, i migranti spiegati da Alessandro Dal Lago

Alessandro Dal Lago, quasi venti anni fa, pubblicava per la prima volta il saggio Non-Persone. L’esclusione dei migranti in una società globale (Feltrinelli Editore, 1999), mosso anche dalla volontà di spostare l’attenzione su ciò che i migranti rivelano della società nella quale arrivano. Nel suo saggio, Dal Lago mette in evidenza il modo in cui […]

Ritratti dell’Iraq, scene di quotidianità in un cortomeggio

Dopo quattro anni di intensa lotta per liberare le principali città e il paese dalla presenza dello Stato Islamico, la vita in Iraq sta lentamente tornando alla normalità dei quotidiani ripetitivi, alle routine, alle giornate scandite dalle faccende di tutti i giorni. Scongiurata la minaccia del Califfato, a Baghdad come a Mosul si iniziano a […]

leviatano capo sovrano governo stato società stato di natura cultura

Le difficoltà del capo sovrano di assicurare la stabilità, secondo Thomas Hobbes

Nel 1651, gli sconvolgimenti istituzionali che colpirono la monarchia inglese e la guerra civile che ne scaturì stimolarono il filosofo Thomas Hobbes a riflettere sul ruolo e sui fondamenti dello Stato, declinato sia come monarchia, che aristocrazia o democrazia. Nella sua opera più famosa, Il Leviatano (titolo completo Il Leviatano o la materia, la forma e […]

architettura biennale venezia località abitare antropologia culturale cultura spazio tmepo Milano Libano

Architettura: come i luoghi influenzano l’abitare, un confronto tra il Libano e l’Italia

L’antropologia culturale si è spesso interrogata sui luoghi, le case e i modi in cui le persone abitano, relegando il ragionamento sul concetto stesso di “abitare” sullo sfondo delle analisi. Altre discipline come l’architettura, l’urbanistica e la sociologia nel tempo si sono affermate in questo campo e si sono guadagnate la capacità di influenzare le […]

Jean Sénac poeta algerino ossessionato dalla ricerca del padre e dell propria identità ricchezza differenze Mediterraneo culture incrocio Algeria cultura letteratura

Alla scoperta di Jean Sénac, lo scrittore algerino tra Camus e Pasolini

Jean Sénac scrittore franco-algerino, di origine andaluse, di educazione cristiana, di espressione principalmente francese, profondo amante della lingua araba e berbera, poeta poco conosciuto, rimosso forse in Algeria, misconosciuto in Francia e totalmente ignoto in Italia è una figura letteraria assimilabile ad un vero e proprio “mosaico senza armonia”. Grazie alla sfida raccolta da Ilaria […]

Tehran come non l’avete mai vista

Le città dinamiche, attive e in continuo cambiamento rimangono nella mente invece come immagini immobili, in parte cristallizzate nelle fotografie di viaggio che si portano a casa e in parte fissate nelle abitudini e nella routine quotidiana. Masoud Moein, regista iraniano, ha invece cercato di raccontare la città di Tehran usando aspetti e metodi non […]

wajib dovere film palestina ridere cinema cultura annemarie jacir ridere ironia

Wajib, il film che racconta con ironia il quotidiano in Palestina

Tradizione, amore e sottile ironia sono alcuni degli elementi centrali intorno ai quali si articola Wajib, il terzo lungometraggio della regista palestinese Annemarie Jacir, candidato a rappresentare la Palestina agli Oscar nel 2018. Il film, ben lontano dai temi cinematografici ripetitivi e ricorrenti incentrati sul muro, la divisione, lo scontro politico, religioso o identitario, è […]

decrescita economia società conviviale filosofia cultura letteratura Serge Latouche economica sceinze sociali decrescita felice

Come funziona l’economia della decrescita? Ecco il pensiero di Serge Latouche per una società felice

La crescita economica è davvero la soluzione per una vita felice? Serge Latouche, filosofo e economista francese nonché professore emerito in Scienze Economiche presso l’Università di Parigi Sud, da molti anni sostiene che la mentalità dominante dell’accumulo di ricchezza e di massimizzazione del profitto non è più sostenibile per i danni che ha arrecato al […]

Le caratteristiche del politico, secondo Max Weber

Giocando con il doppio significato della parola “Beruf“, che in tedesco significa sia professione che vocazione, nella sua lezione intitolata La politica come professione (Politik als Beruf, Einaudi Editore, 2004), tenuta all’Università di Monaco nel 1919, Max Weber analizza e riflette sulle qualità che un uomo dovrebbe possedere se volesse “mettere le mani negli ingranaggi della ruota […]

Guerre civili internazionalizzate: analisi di un meccanismo contemporaneo

David Armitage, storico e professore americano dell’Università di Harvard, nel suo libro Guerre Civili, una storia attraverso le idee (Donzelli Editore, 2017), riflette sulla recente evoluzione delle guerre civili: esse sono infatti diventate, quasi paradossalmente, dei conflitti internazionalizzati nei quali i belligeranti interni ricevono sostegno dall’esterno. Armitage evidenzia come negli ultimi 60 anni di storia […]

L’ eccesso d’individualismo e la degenerazione della democrazia, secondo Platone e Tocqueville

Platone e Tocqueville, due filosofi sempre utili da rileggere, sono concordi  nell’individuare una possibile degenerazione della democrazia qualora nella società ci fosse la presenza di un forte individualismo. Infatti, il greco Platone e l’aristocratico francese Alexis de Tocqueville, nelle rispettive opere La Repubblica (composto nel 390-360 a.C., Edizioni BUR, Rizzoli, 2007) e La Democrazia in America […]