All posts filed under: Antropologia

L’identità etnica. Un concetto strumentale

Diversi studiosi contemporanei, ad esempio gli antropologi, hanno evidenziato come l’identità, e particolarmente l’identità etnica, sia un concetto complesso – e che si può ricomporre in maniera strumentale – definito come “la rappresentazione di un insieme di valori, simboli e modelli culturali che i membri di un gruppo etnico riconoscono come loro distintivi”. Quest’identità etnica non riflette però […]

doppia assenza Abdelmalek sayad, dalle illusioni dell'emigrato alle sofferanze dell'immigrato

Cos’è la “doppia assenza” dell’immigrato, secondo Abdelmalek Sayad

“La migrazione è un fatto sociale totale e per comprenderlo è necessario indagarne ogni aspetto senza limitarsi a dipingerlo come un fenomeno solamente economico o demografico”: con questo assunto il sociologo franco algerino Abdelmalek Sayad spiega nel suo  saggio Doppia Assenza. Dalle illusioni dell’emigrato alle sofferenze dell’immigrato (Raffaello Cortina Editore, 2002) come il binomio emigrazione – […]

Cos’è l’identità? E’ in realtà una domanda sulle differenze

Nel ricercare materiale per giungere ad una definizione di identità realizziamo che l’identità non solo non ha nulla di essenziale, di puro, di indefinito o di perdurante nel tempo, ma emerge per contrasti e contrapposizioni di caratteristiche che conferiscono una peculiarità temporale sia alle persone che ai gruppi di persone che si riconoscono in una certa […]

non appartenenza incertezza etnoantropologia analisi approfondimento cultura

Vivere insieme nella diversità: il tunnel dal quale manca il progetto politico per uscire

Quali sono le condizioni che producono, in alcuni contesti sociali – urbani e non – il senso di non-appartenenza, ovvero il contrario di quella sorta di “sentirsi a casa” che è premessa e risultato di relazioni sociali costruttive e improntate alla gestione dell’incertezza del futuro e che sortiscono effetti contrari di violenza, o di fondamentalismo? […]

incertezza equilibrio precario paradigma dell'incertezza etnografia etnoantropologia cultura approfondimenti analisi

Il paradigma dell’incertezza

L’incertezza è il non saper bene come agire, che fare, che direzione prendere, per il venir meno di punti di riferimento che hanno guidato, ma anche vincolato, le generazioni precedenti (e per il moltiplicarsi di riferimenti – desideri – effimeri, fragili, liquidi); l’incertezza esprime anche gli aspetti tipici dell’apertura, della creatività, dell’improvvisazione, della libertà di […]

ordine direzione stabilità soeità contemporanee etnografia dell'incertezza antropologia cultura approfondimenti

Ordine, direzione e stabilità nell’Età dell’Incertezza

Perdersi rispetto a “casa” rende stranieri, distratti, ostili; fuori luogo e spaesati. Ci si perde sapendo o sperando che sarà la premessa di un nuovo orientamento; ci si perde rispetto al luogo in cui si abita, e a condizione che quel luogo sia ben definito e che chi lo abita sia consapevole delle proprie pratiche […]

orientamento disorientamento senso di incertezza nelle società contemporanee matera antropologia approfondimenti cultura

Orientamento e disorientamento, l’appartenenza e l’incertezza nelle società contemporanee

“Essere a casa”, “sentirsi a casa”; “fai come se fossi a casa tua”, ma anche “padroni a casa nostra”, o “giocare in casa” sono espressioni legate da una certa somiglianza di famiglia. Dotate di grande profondità culturale, esse affondano in un campo semantico denso. In termini antropologici, la dicotomia fra “casa” e “campo” segna lo […]

atti linguistici linguistica cultura sociologia parlare agire parole azioni

“Le parole sono azioni”: l’utile teoria linguistica da ricordare

Parlare o non parlare? Ascoltare o dar voce a fiumi di parole? Dire per non fare o dire solo ciò che si conosce? Parlare per ottenere delle cose o per intimorire e controllare? Parlare per colmare la paura del silenzio o comunicare per condividere le esperienze della vita? Nell’atto del parlare, la comunicazione che avviene […]

violenza stato libertà critica del potere sociologia antropologia globalizzazione cultura

Come funziona il potere nello Stato, uno sguardo antropologico

Che cos’è lo «Stato»? Gli approcci antropologici ed etnografici cercano di andare oltre la sua autorappresentazione come grande apparato unitario e compatto: lo “smontano” piuttosto in una molteplicità di pratiche istituzionali e quotidiane, guidate da proprie e spesso ambivalenti logiche. I saggi raccolti in questo volume, frutto di una discussione di grande intensità tra alcuni dei più […]

Il rapporto “Tutto il mio corpo era dolore” e la visita di Papa Francesco in ex-Birmania e Bangladesh

Stamattina all’alba è giunta la notizia della partenza di papa Francesco per il Myanmar (ex Birmania, indipendente dalla Gran Bretagna dal 1948) ed il Bangladesh: la zona è interessata da una gravissima crisi umanitaria che colpisce i Rohingya, persone di fede musulmana, gravemente e violentemente perseguitate nel loro paese d’origine, il Myanmar (ex Birmania) all’85% […]

Giovanna Marini e la ricerca sulla musica popolare italiana

Cosa c’è a sud della musica? A raccontarlo è Giovanna Marini, antropologa della musica popolare italiana e compositrice, nel film-documentario A Sud della Musica – la voce libera di Giovanna Marini. Un viaggio alla scoperta della cultura musicale dell’Italia scritto da Giandomenico Curi, Tommaso Faggiano e Fabrizio Lecce, le cui riprese inizieranno tra la fine del […]

Immaginazione e globalizzazione, ovvero come funziona la modernità secondo Arjun Appadurai

Arjun Appadurai, pensatore chiave nelle scienze sociali, eminente antropologo newyorkese di origine indiana ha spiegato come la globalizzazione sia una realtà contemporanea possibile grazie al ruolo delle reti della comunicazione di massa sulle quale circolano immagini, testi, filmati che permettono a mondi lontani di incidere sul nostro quotidiano attraverso la nostra immaginazione. Appadurai definisce modernità diffusa la […]

Sono 100 anni dalla nascita di Jean Rouch, padre del cinéma-vérité

Jean Rouch (1917 – 2004) è stato un etnologo francese pioniere nell’uso della telecamera per raccontare la forza delle cose “come accadono nella realtà”: è nato cosi il cinéma-verité, dal quale ha preso forma il film etnografico ed il documentario per il racconto dell’alterità. In più di cento documentari Rouch ha fornito una rappresentazione visiva dei […]

Tabù, taboo, tapu: il significato di un concetto complesso

Parola polinesiana (varianti tapu, hapu melanesiano hambu) che designava un divieto, una proibizione rituale riguardante oggetti o persone investiti di sacralità o connessi con una potenza soprannaturale. Il termine ha poi acquisito un significato più generale di proibizione religiosa o rituale ed è stato impiegato da molti autori come categoria generale di manifestazione religiosa, che […]

La democrazia e tirannide della maggioranza, secondo Tocqueville

“I vizi e e le debolezze del governo democratico si notano senza fatica, ma le sue qualità non si scoprono che poco alla vota. Quel che è certo è che le leggi della democrazia tendono al bene dei più mentre quelle dell’aristocrazia tendono a monopolizzare potere e ricchezza nelle mani di pochi”, così rifletteva Alexis […]