All posts tagged: analisi

Che cos’è l’etno-nazionalismo e perché è pericoloso

L’etnonazionalismo, neologismo entrato nel lessico italiano attraverso articoli scritti sui quotidiani nazionali tra il 1995 e il 2000, è definito dalla Treccani come “nazionalismo etnico, che fa proprie e rivendica le tradizioni di un gruppo etnico, di un popolo”. La Treccani, per ovvi motivi, non rammenta che, l’essere cittadini – nel senso storico legato alla Rivoluzione […]

Come i referendum sfidano le identità nazionali

I cittadini non aspettano  le elezioni nazionali o amministrative per esprimersi politicamente ma usano i referendum  per votare per o contro gli operati dei governi nazionali. Questo rende pericoloso lo strumento referendario per la vita comunitaria: l’analisi degli esperti dell’Istituto Universitario Europeo di Firenze. “I referendum sono pericolosi per l’Europa”: questa è la lezione tratta, […]

La globalizzazione e la nuova identità dei musulmani

L’Islam si è trasferito definitivamente a ovest e non è avvenuta alcuna conversione di massa. Ripartendo dalle conclusioni del suo precedente saggio, Il fallimento dell’Islam politico, Olivier Roy si interroga sul nuovo modo di interpretare la religione e la propria identità islamica, in assenza di un progetto politico e con l’apertura delle comunità alla globalizzazione. […]

Multiculturalismo, lotta per il riconoscimento o crisi identitaria?

Leggendo le riflessioni filosofiche di Charles Taylor, si trova nella sua disamina del senso sociale di multiculturalismo una riflessione utile per capire che il confronto con l’altro – dal vicino di casa all’immigrato, dalla compagna al collega – può mettere in crisi è il nostro senso di identità. La questione del multiculturalismo facendoci vedere “altro […]

Quale Mediterraneo nel 2020? Scenari a confronto

La regione del Medio Oriente e Nord Africa (MENA) è oggi caratterizzata da una convulsa fase politica e sociale e da prolungati conflitti di difficile soluzione. La stagione di crisi che ha fatto seguito alle Primavere arabe affonda le sue radici in una serie di fattori strutturali di più lungo periodo che caratterizzano da decenni […]

L’identità etnica. Un concetto strumentale

Diversi studiosi contemporanei, ad esempio gli antropologi, hanno evidenziato come l’identità, e particolarmente l’identità etnica, sia un concetto complesso – e che si può ricomporre in maniera strumentale – definito come “la rappresentazione di un insieme di valori, simboli e modelli culturali che i membri di un gruppo etnico riconoscono come loro distintivi”. Quest’identità etnica non riflette però […]

Medio Oriente, l’analisi storico-antropologica di Ugo Fabietti

“Questo non è un libro di geopolitica sulla situazione mediorientale e, per essere precisi, neppure un libro sull’islam come tale”, così Ugo Fabietti, recentemente scomparso, introduceva il suo brillante saggio Medio Oriente. uno Sguardo antropologico (Raffaello Cortina, 2014) proponendosi di comporre  “un libro di antropologia che prende come oggetto un’area dai confini incerti e contestati – il […]

globalizzazione, terrorismo, suicida, società, talal asad, analisi, antropologia, civiltà, guerra

Il terrorismo suicida: cosa succede nel mondo globalizzato?

Con un’analisi originale e provocatoria di uno dei fenomeni più complessi del mondo contemporaneo, Talal Asad ha esaminato il terrorismo suicida da punti di vista inediti, spingendo il lettore a prendere le distanze dalle risposte preconfezionate al terrorismo, alla guerra e agli attacchi suicidi. Già nel libro del 2009 il professore di Antropologia al Graduate Center of […]

Di’ quello che hai in mente: alle origini della comunicazione umana

Come ha origine la comunicazione umana e quali funzioni ha avuto? Thom Scott-Phillips nel suo nuovo saggio Di’ quello che hai in mente (Carocci Editore, 2017) analizza l’origine del linguaggio in chiave antropologico-evolutiva. Dai modelli classici delle ipotesi evoluzionistiche fino alle tesi in psicologia della comunicazione l’autore ripercorre la storia del perché gli esseri umani […]

Bauman: “l’olocausto fu un prodotto della modernità”

Il nazionalismo, massima espressione della modernità che ha avvolto il secolo scorso, ha causato le catastrofi che ben conosciamo, fra le quali il primato spetta allo sterminio degli ebrei. Zygmunt Bauman ha analizzato l’olocausto in maniera particolare: per lui è un prodotto di quell’organizzazione efficiente tipica della modernità. Per Bauman infatti l’olocausto è stato un […]