All posts tagged: Antropologia

africa repubblica democratica del congo kinshasa makambo rivolta politica elezioni giovanifilm movie storie d'altri dieudo hamadi

La storia della rivolta di Kinshasa, in un documentario

Il 2015 è stato per la Repubblica Democratica del Congo un anno politicamente e storicamente complesso. Il Presidente in carica Joseph Kabila giunto alla fine del suo secondo mandato avrebbe dovuto per legge costituzionale indire nuove elezioni e cedere il posto. Tuttavia, decise di proporre e far approvare un emendamento alla Costituzione del paese che […]

sapeurs dandy sape moda fashion elelganza stile ricerca sofisticata società cultura antropologia africa cool

“Gentlemen of Bacongo” o l’eleganza dei dandy congolesi

Il culto dell’eleganza, l’abbigliamento ricercato all’ultima moda e un comportamento glamour sono i tratti distintivi dei sapeurs, i dandy congolesi di Brazzaville e Kinshasa. I sapeurs sono i seguaci del movimento culturale chiamato Sape – Société des Ambianceurs et des Personnes Elégantes, Società dei Festaioli e delle Persone Eleganti, nato all’inizio del Novecento nella capitale del Congo francese. La […]

tanzania transit film antropologia cultura treno in viaggio alla scoperta di un paese complesso

“Tanzania Transit”: in viaggio con il Festival dei Popoli

In apparenza è solo un viaggio scomodo e sballottato su un treno della Tanzania Railways Limited, ma in realtà Tanzania Transit, il film realizzato da Jeroen Van Velzen – che sarà presentato alla 59° edizione del Festival dei Popoli di Firenze il 10 novembre 2018 presso il cinema La Compagnia –  è un interessante documentario etnografico che mostra in […]

integrazione europa afrostars eurostars Unione Europe

Afrostars e Eurostars: i due binari dell’integrazione in Europa

Nell’ottica di pensare nuove politiche di integrazione europea, il geografo olandese Joris Schapedonk, nell’articolo Afrostars and Eurospaces, West-African movers re-viewing “Destination Europe” from the inside, propone di considerare tutte le persone residenti all’interno dell’area Schengen, in possesso di un legale permesso di soggiorno e di un regolare permesso di lavoro, come risorse utili per far progredire […]

globalizzazione arjun appaduraj sociologia antropologia violenza fisica società attualità governo

Il lato oscuro della globalizzazzione

I testi del 2001-2002 di Arjun Appaduraj e pubblicati da Meltemi Editore nel 2017 dipingono ed interpretano con chiarezza dei fatti che oggi vibrano sotto gli occhi di tutti: democrazie cannibalizzate da violenza verbale, propaganda intrecciata con comunicazione quotidiana, debolezze di ognuno sfruttate a favore di discorsi totalitari, incertezze alimentate a fini politici con scopi […]

kampala uganda berhane storia di un rifugiato eritreo migrazione storie d'altri antropologia, cultura, etnografia

La noia, l’attesa e l’ingiustizia nella storia di Berhane, un rifugiato eritreo in Uganda

Berhane è un giovane rifugiato eritreo residente dal 2005 a Kampala, la capitale dell’Uganda. Come lui, tanti altri rifugiati sono arrivati in città dopo essersi sottratti all’insicurezza e alle politiche spesso soffocanti o violente di paesi come l’Etiopia, l’Eritrea, la Somalia, il Sudan, il Congo o il Kenya. Berhane –  la cui storia è raccontata da Luc […]

narcisismo delle piccole differenze antropologia cultura globalizzazione arjun appadurai odio rabbia violenza

L’eccesso di rabbia come caratteristica del nostro tempo

Nel saggio Sicuri da morire, violenza nell’epoca della globalizzazione (Meltemi Editore, 2017) Arjun Appaduraj, antropologo della globalizzazzione, s’interroga sul perché dell’aumento della violenza nel nostro tempo proponendo teorie interessanti. Nel saggio emerge infatti il contrasto tra le aspettative di una società pacifica sull’onda della vena “New Age” della fine degli anni Novanta e le forti delusioni […]

mediatizzazione e politicizzazione portano a retoriche divisi ed esclusive manca una soluzione una risposta di lungo periodo capace di unire tutti nello stesso progetto

Clamore politico e mediatico sulla migrazione: dove si trovano le risposte costruttive?

La retorica e il linguaggio pubblico usati per descrivere il fenomeno migratorio in arrivo in Europa sono ormai decisamente accesi. La sovrapposizione tra politicizzazione e mediatizzazione della questione migratoria ha diffuso atteggiamenti e interpretazioni spesso dettati da opportunismo politico invece che da responsabilità politica. Nell’analisi di questa sovrapposizione proposta nell’articolo The Mediatization and the Politicization of […]

atti linguistici linguistica cultura sociologia parlare agire parole azioni

“Le parole sono azioni”: l’utile teoria linguistica da ricordare

Parlare o non parlare? Ascoltare o dar voce a fiumi di parole? Dire per non fare o dire solo ciò che si conosce? Parlare per ottenere delle cose o per intimorire e controllare? Parlare per colmare la paura del silenzio o comunicare per condividere le esperienze della vita? Nell’atto del parlare, la comunicazione che avviene […]

the other side dall'latra parte cortometraggio sul confine e la paura di partire

Attraversare o non attraversare il Mediterraneo? Un cortometraggio sulla paura di superare i confini

Cosa c’è e come si arriva dall’altra parte? Entrambe queste domande scandiscono la vita e la quotidianità degli abitanti del quartiere popolare al-Mandara costruito lungo la ferrovia diella città di Alessandria d’Egitto. Per il giovane egiziano protagonista del cortometraggio The Other Side (Dall’altra parte), realizzato da Samuli Schielke e Mukhtar Shehata, la ferrovia rappresenta un confine, un limite […]

i migranti africani rimangono in Africa e si spostano entro una regioen culturalmente affine alla prorpia per motivi di lavoro o di istruzione rapporto ISPI migrazioni intra africane

Migranti africani: la stragrande maggioranza rimane in Africa

Il fenomeno migratorio in provenienza dall’Africa e diretto verso l’Europa, contrariamente ad alcune rappresentazioni che ne vengono fatte, non rappresenta che una percentuale minima di quanto avviene sul continente africano. La maggior parte dei flussi di persone in spostamento rimane infatti circoscritta entro i confini del continente africano, se non addirittura limitato alle regioni di […]

necropolitiche achille mbembe

Necropolitiche e biopotere, un’analisi

Le necropolitiche sono quell’insieme di pratiche implicite ed esplicite legate all’esercizio del potere: è questo l’assunto che lega l’analisi di Achille Mbembe sulle modalità con cui gli Stati governano e controllano la vita e la morte delle persone. Il concetto di biopotere invece è un termine coniato da Foucault per definire il controllo esercitato dallo Stato sulle […]

eurpa migrazione africa europa l'europa è diversa storied'altri cultura antropologia

“L’Europa me l’aspettavo diversa”

Non stare bene nel posto dove si è, pensare che altrove si potrebbe stare meglio, sognare altri posti, sono meccanismi di pensiero degli esseri umani, della loro curiosità per l’altrove o forse di una costante insoddisfazione che rende ognuno di noi un essere cercante, errante o mancante che sia. Così è facile che le aspettative […]

Capire le migrazioni nell’epoca dell’incertezza

La sensazione di incertezza nasce nel momento in cui il mondo, la società, la cultura cambiano più rapidamente delle categorie necessarie per interpretarli e capirli. Questo malessere vissuto all’interno della società, in primo luogo a causa della mobilità delle popolazioni odierne, nasce dall’incapacità dei mondi sui cui ricade la responsabilità di dare risposta al cambiamento, quello […]

capire le società contemporanee attraverso il paradigma dell'incertezza manifesto marina abramovic Barcolana 50 siamo tutit nella stessa barca

“Siamo tutti nella stessa barca”: il paradigma dell’incertezza

L’incertezza è il non saper bene come agire, che fare, che direzione prendere, per il venir meno di punti di riferimento che hanno guidato, ma anche vincolato, le generazioni precedenti (e per il moltiplicarsi di riferimenti – desideri – effimeri, fragili, liquidi); l’incertezza esprime anche gli aspetti tipici dell’apertura, della creatività, dell’improvvisazione, della libertà di […]