All posts tagged: sociologia

globalizzazione, terrorismo, suicida, società, talal asad, analisi, antropologia, civiltà, guerra

Il terrorismo suicida: cosa succede nel mondo globalizzato?

Con un’analisi originale e provocatoria di uno dei fenomeni più complessi del mondo contemporaneo, Talal Asad ha esaminato il terrorismo suicida da punti di vista inediti, spingendo il lettore a prendere le distanze dalle risposte preconfezionate al terrorismo, alla guerra e agli attacchi suicidi. Già nel libro del 2009 il professore di Antropologia al Graduate Center of […]

I corpi e la disciplina: come vedere Michel Foucault in Jerôme Bel

Di tutte le attività umane l’elemento principale sul quale agiscono regie e regole è lui il protagonista, flessibile e docile, controllato e disciplinato, fermo o in movimento: il corpo. Michel Foucault si è a lungo interrogato (in Sorvegliare e Punire, 1975, per Einaudi nel 1993) sulle modalità attraverso le quali l’organizzazione del tempo ha inciso sul […]

“Corpi Docili”: controllare i corpi è una vecchia prassi della sorveglianza

“La disciplina è un’anatomia politica del dettaglio” afferma Michel Foucault in Sorvegliare e Punire, “procedurizzare le prassi, misurarle, apprezzarle, sanzionarle: per conoscere, per controllare e per utilizzare”. “La disciplina organizza uno spazio analitico”, che si può dunque sorvegliare e, se necessario, sanzionare. “Anche se quelli che si occupano di dettagli passano per gente con i […]

Fare spazio. Il rapporto sulle migrazioni interne in Italia

E’ appena uscito per Donzelli Editore Fare Spazio. Rapporto sulle migrazioni interne in Italia a cura di Michele Colucci e Stefano Gallo, del CNR – Istituto di studi sulle società del Mediterraneo. I due ricercatori presentano un lavoro interdisciplinare, identificando flussi e caratteri degli spostamenti in Italia. Italiani, stranieri, giovani, persone in età avanzata, lavoratori, lavoratrici, studenti, […]

Bauman: “l’olocausto fu un prodotto della modernità”

Il nazionalismo, massima espressione della modernità che ha avvolto il secolo scorso, ha causato le catastrofi che ben conosciamo, fra le quali il primato spetta allo sterminio degli ebrei. Zygmunt Bauman ha analizzato l’olocausto in maniera particolare: per lui è un prodotto di quell’organizzazione efficiente tipica della modernità. Per Bauman infatti l’olocausto è stato un […]

Migranti: una sfida all’utopia cosmopolita o una nostalgica retrotopia nazionalista? Questo è il dilemma.

Marine Le Pen, qualche settimana fa, nel corso di un’intervista durante una trasmissione televisiva, ha dichiarato, con imperturbabile certezza, “in Francia ci deve essere una sola cultura: quella francese!”. Invece di denunciare la totale assurdità di tale proclama, gli ospiti in studio, un politico e due giornalisti, ma anche lo stesso conduttore, hanno malamente affastellato […]

Perché ci sentiamo insicuri? La sicurezza e la sua ombra spiegate in un saggio

Il saggio di Fabrizio Battistelli sulla sicurezza è interessante perché mette il dito su un problema scottante della nostra attualità: quant’è vera l’insicurezza che percepiamo? Se siamo una società avanzata, moderna e dotata di ogni mezzo per proteggerci come mai l’ombra dell’insicurezza continua a farci tanta compagnia? Nella prospettiva psicologica e sociologica la sicurezza è […]

Quale modello per il futuro delle città?

Il romanzo Frankenstein scritto dall’autrice inglese Mary Wollstonecraft Shelley descrive la creazione di un povero disgraziato. La premessa è che una somma di organi potrebbe creare un essere umano. Shelley ha voluto scrivere la più bella storia d’orrore possibile e ci è riuscita. Edifici “intelligenti”, sistemi di trasporto “intelligenti” e aeroporti “intelligenti” sono tutti progetti isolati […]

La Forza del Teatro: A Rebibbia con le detenute del carcere di massima sicurezza

La Forza del Teatro: A Rebibbia il progetto di teatro sociale “Le Donne del Muro Alto” dà senso alla pena delle detenute del carcere di massima sicurezza. L’Associazione Per Ananke convoglia per qualche ora l’attenzione delle recluse, aprendo loro nuovi spazi espressivi che possano contribuire ad un positivo reinserimento nella società. “Il senso della pena detentiva deve essere […]

Comunità. Ramificazioni di un fenomeno non unitario.

«Il concetto generale di “etnico” potrebbe essere sicuramente gettato a mare. Infatti è una denominazione collettiva inutilizzabile per qualsiasi ricerca veramente precisa. Ma noi non perseguiamo la sociologia per amore della sociologia e ci accontentiamo perciò di mostrare quale ampia ramificazione di problemi si nasconda dietro a un fenomeno che si presume unitario». Il volume […]

Gengle: come fare se sei un genitore single

Monoparentali, mononucleari, ricostruite, ricomposte: spesso e volentieri il linguaggio che usiamo per descrivere forme di famiglia differenti da quello che consideriamo il modello base (uomo + donna + figlio/figli) tradiscono la difficoltà – anche del mondo accademico – di indagare le relazioni familiari da un altro punto di vista. Nonostante negli ultimi decenni ci siamo […]

L’aura dell’opera d’arte, secondo Walter Benjamin

  “L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica” è un saggio di Walter Benjamin della raccolta intitolata “Illuminazioni” nella pubblicazione inglese dedicata alle opere del filosofo tedesco. “Se le arti si sono sviluppate in tempi in cui le persone avevano meno potere di azione sulle cose, rispetto a noi oggi, lo sviluppo delle tecniche, la […]

Uomini che odiano le donne. E i gay. E i trans.

Uomini contro le donne? affronta il tema della violenza di genere partendo da ciò che solitamente rimane in ombra nella rappresentazione pubblica del fenomeno: il punto di vista maschile. Il saggio a cura di S. Magaraggia e D. Cherubini indaga l’universo maschile e la comunità intera sui processi sociali e culturali che portano così tanti […]

Moda: Lavori in Corpo.

La moda, come spazio espressivo di ogni profilo, di ogni aspetto del sé, coinvolge stili e generazioni diverse, interscambiabili nell’uso di codici ed abitudini del vestire, imponendo ai corpi di tutti una docilità forzata dai ritmi che la comunicazione costante richiede. Le generazioni che sfilano negli spazi del salone appena concluso di Pitti Immagine Uomo  (12-15 […]

“Il Curriculum” di Wyslawa Szymborska

Se i poeti interpretano il mondo con parole e versi che si adagiano alle epoche, i lettori rintracciano loro stessi nei telai sapienti delle lettere. La ricerca di Milena Gammaitoni, docente all’Università di Roma Tre, spiega che “il poeta vive e si fa interprete del disincanto del mondo, della sintesi dinamica dell’intellettuale nella frammentarietà della […]