Come salvarsi nelle situazioni complicate? Soluzioni maschili e femminili a confronto in una ironica casistica immaginata ormai molti anni fa, da Ebrahim Nabavi e Reza Abedini, due creativi iraniani.

La vignetta satirica che riportiamo di seguito propone un interessante spaccato della società iraniana, uno di quelli squarci che si colgono solo quando si conosce a fondo , o si è parte integrante della complessità del Paese.

La prima ipotesi: sono tutti uomini.
Uno di loro apre un ristorante iraniano;
il secondo diventa autista;
il terzo si deprime vuole tornare in Iran a nuoto e affoga.

La seconda ipotesi: uno di loro è una donna.
Gli uomini s’innamorano della donna
ma, per non tradire l’amico, la ignorano.
Passano gli anni e una sera,
mentre sono ubriachi, uno di loro
si dichiara, scoppia un grande litigio
e si picchiano a morte.

La terza ipotesi: due di loro sono donne.
L’uomo si innamora di tutte e due.
Una delle donne lo ricambia,
ma l’uomo la ignora.
Le donne fondano un’associazione
femminista e rendono la vita dell’uomo
un inferno.

La quarta ipotesi: sono tre donne.
Costruiscono una barca con le cose
che hanno trovato sull’isola e si salvano.

 

Melissa Pignatelli

Fonte: Iran, Gnomi e Giganti, Paradossi e Malintesi, Ebrahim Nabavi e Reza Abedini, Editore Spirali, 2008.

Immagine: Un’illustrazione realizzata da Reza Abedini per il libro.