L’antropologo Tim Ingold nella sua ultima opera Antropologia. Ripensare il mondo (Ingold, Meltemi, 2020) dona la sua esperienza ad un vasto target di pubblico formato da accademici, ricercatori, studenti e qualsiasi lettore. La sua proposta antropologica è quella di candidare l’antropologia a pratica culturale e sociale in grado di fornire valide risposte e portare sul tavolo del dialogo argomenti utili alla comprensione di problemi di carattere globale, come ad esempio il regime capitalistico e il sistema di produzione, distribuzione e consumo, la fame, la povertà e perfino quegl