In quest’epoca che definiamo Antropocene è avvenuto uno slittamento del baricentro dal contesto al soggetto, con ridefinizione di percorsi, territori, mappe mentali. In uno spazio vitale ormai così aperto da non avere più confini, l’individuo è chiamato a optare in solitudine per scelte esistenziali prima impensabili, deve sradicare il vincolo con la terra madre (paese, città, regione, nazione…) e trovare l’altrove, non importa se all’altro capo del globo, che più si concilia con la sua personalità, c